[registrazione audio] Dalla casa comune al Filo spinato

Dalla casa comune al Filo spinato

L’audio dell’incontro sulla storia del confine orientale organizzato dalla Rete Trentina contro i fascismi.

La sera del 15 marzo 2017, presso la sala stampa di Palazzo Geremia a Trento, si è svolto l’incontro Dalla casa comune al Filo spinato. Storia dei popoli del confine orientale nella prima metà del Novecento. I relatori dell’iniziativa, organizzata dalla Rete Trentina contro i fascismi, sono stati il Dott. Piero Purich e il Prof. Jože Pirjevec.

Il primo è uno storico che ha conseguito il dottorato presso l’Università di Klagenfurt ed è autore di studi inerenti gli spostamenti di popolazione sul confine orientale. La sua opera più importante è il testo «Metamorfosi etniche. I cambiamenti di popolazione a Trieste, Fiume e in Istria. 1914-1975» (Udine: KappaVu, 2014). Il secondo è invece uno studioso di lingua slovena autore di alcuni dei più importanti testi sulla storia della Jugoslavia e del confine orientale, tra i quali ricordiamo:«Il giorno di San Vito. Jugoslavia 1918-1992: storia di una tragedia» (Milano: nuova Eri, 1993); «Le guerre Jugoslave 1991-1999» (2001); «Foibe una storia d’Italia» (2009); «Tito e i suoi compagni» (2015), questi ultimi tre tutti editi dalla casa editrice Einaudi. È stato inoltre docente di storia presso le università di Trieste, Pisa, Padova, ed ora all’Università del Litorale di Koper/Capodistria.

Mettiamo qui a disposizione di tutti e tutte l’audio della serata e alcuni testi e documentari che pensiamo possano essere utili ad approfondire il tema trattato.

Sunto di cosa troverete nell’audio

Tommaso Baldo: Introduzione della serata e presentazione dei relatori.

 

Piero Purich: Il litorale adriatico nell’impero austroungarico (struttura amministrativa, demografia e composizione etnico linguistica) – la «lingua d’uso» e il plurilinguismo – La reale consistenza politica dell’irredentismo: il caso delle onoranze a Francesco Ferdinando nel 1914 – L’ingresso in guerra dell’Italia e la devastazione del giornale «Il Piccolo». La grande guerra: soldati, profughi e devastazioni – L’occupazione militare italiana e le prime disposizioni discriminatorie e repressive – La cancellazione di ogni simbolo dell’ex Impero Austroungarico – Il fascismo nella Venezia Giulia – Violenze contro l’associazionismo sloveno e croato, la repressione del movimento operaio – Chi erano gli squadristi? – Il declino di Trieste – Le misure di «snazionalizzazione» contro la popolazione slovena e croata (amministrazione, scuola e imposizione di nomi e toponimi italiani) – L’emigrazione massiccia di sloveni, croati e italiani antifascisti dalla Venezia Giulia durante il ventennio fascista – La resistenza armata del TIGR.

 

Jože Pirjevec: Come è nato il libro «Foibe una storia d’Italia» e la ricerca ad essa connessa – Gli sloveni e i croati nella visione italiana da «buoni selveggi» a «barbari sanguinari» – L’occupazione italiana in Jugoslavia e la resistenza – L’8 settembre e le foibe istriane – L’occupazione tedesca e la strumentalizzazione delle foibe – L’occupazione/liberazione di Trieste nel maggio 1945 – Foibe, deportazioni, fucilazioni: le cifre (dell’istituto di statistica italiano!) – Le narrazioni sulle foibe nel contesto della contesa diplomatica sui confini – Dimensioni e ragioni dell’esodo – Anche migliaia di slavi tra gli esuli: vittime sia del fascismo che del comunismo – Le falsificazioni sulle foibe, l’esempio della foto di Dane – La foiba di Bassovizza alla luce degli archivi americani e inglesi.

 

Tommaso Baldo: Conclusioni: l’effetto dello stato-nazione in Europa, il ruolo dei regimi a socialismo reale nella distruzione delle complessità in Europa, l’impossibilità di distinguere tra profughi e migranti, la necessità di ripensare la storia d’Europa.

 

Per chi volesse approfondire i temi trattati consigliamo:

La storia intorno alle foibe

Lo speciale sulla storia del confine orientale realizzato dal gruppo di lavoro Nicoletta Bourbaki e pubblicato sul sito della rivista «Internazionale». Si tratta di una serie di contributi e interviste realizzati da diversi storici tra cui Purinich e Pirjevec.

http://www.internazionale.it/notizie/nicoletta-bourbaki/2017/02/10/foibe

Relazioni italo-slovene 1880-1956

Il testo approvato all’unanimità il 27 giugno 2000 dalla commissione storico-culturale italo-slovena, costituita nel 1993 sotto l’egida dei ministeri degli esteri dei due paesi e formata da storici sia italiani sia sloveni.

http://www.kozina.com/premik/indexita_porocilo.htm

Meja – Guerre di Confine

Il documentario di Rai Storia del 2008 che ripercorre la storia del confine intervistando storici e testimoni, tra cui vittime delle violenze delle diverse parti in conflitto. Sul sito di Rai storia è suddiviso in 4 puntate da circa un quarto d’ora l’una.

http://www.raistoria.rai.it/rubriche/meja-guerre-di-confine/74/1/default.aspx